xwoman-numero-verde.png
Se hai bisogno di assistenza puoi chiamarci dal Lunedì al Venerdi dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30
Lunedì al Venerdi dalle 9.30 alle 18.30

Breve riflessione sulla morte

Ti riporto alcuni pensieri sparsi sulla morte col fine che ti siano di aiuto a vivere bene la vita che ti manca. Riflettici.

– Sia io, che tu, che le persone che ami, che coloro che odi, sia chi invidi e coloro da cui trai ispirazione, tutti quanti moriranno entro 100 anni

– Ma se hai superato i 40 anni di età, ti mancano quasi sicuramente meno di 50 anni da vivere

– Se sei fortunata, morirai prima dei tuoi figli e delle persone che ami, se al contrario sei sfortunata, loro moriranno prima di te e dovrai vivere una parte della tua vita senza di loro

– Quando saprai di dover morire ma saprai anche che le persone che ami sono vive e in salute, rallegrati piuttosto che essere triste

– La maggior parte delle persone nella storia dell’umanità al di fuori di chi muore suicida, non ha scelto le modalità della propria morte, ciò significa che anche tu probabilmente non morirai di ciò che pensi ma di altro

– La morte non è il dolore più grande. Il dolore più grande è veder morire chi ami e non poter fare niente per evitarlo. Se quindi qualcuno ti ha diagnosticato una malattia mortale che ti lascia solo pochi anni di vita, rasserenati che è toccata a te e non a chi ami

– I tuoi genitori presto moriranno. È solo questione di tempo ed è l’ordine naturale delle cose. Trattali quindi come chi sa che non ha un tempo infinito davanti a sé per fare la cosa giusta con loro

– Se hai conosciuto i tuoi nonni e se sono ancora vivi oggi pur essendo tu adulta, sei più fortunata del 90% delle persone. Comportati con loro sapendo che il loro tempo su questa terra è estremamente limitato

– Almeno un giorno a settimana, pensa intensamente alla morte ed al fatto che prima o poi dovrai morire. Parla quindi con le persone che ami dicendo loro sinceramente ciò che provi riguardo alla fortuna di averli conosciuti e aver condiviso del tempo su questa terra insieme a loro. Abbracciali e di loro che gli vuoi bene. Non capiranno come mai sei così tanto emotiva, ma la prospettiva di dover morire metterà ordine tra i tuoi sentimenti e nelle priorità della tua vita. La morte ti farà capire cosa conta davvero e cosa no

– Se hai dei nemici e puoi distruggerli senza fatica, allora fallo. Se per farlo invece devi togliere tempo ed energia e focus da cose che ti potenziano e ti arricchiscono, non sprecare il tempo che ti rimane

– Sii giusta con le persone che hanno condiviso del tempo con te e che ti hanno dato il loro affetto. Alcune di loro alla fine ti hanno ferita, altre non hanno soddisfatto le tue aspettative. Ma hanno comunque passato del tempo con te, avete condiviso il vostro intento almeno per un po’ di tempo, quindi smetti di pensare a tutto ciò che hanno fatto di sbagliato, vai oltre e dentro di te augura loro il meglio che puoi

– La meraviglia dell’aria che ti entra nei polmoni, la sensazione del cuore che batte, la consapevolezza del tuo corpo e di ciò che ti circonda, il vento che si infrange sulla tua pelle, la luce del Sole che si riflette sul mare. Uno spettacolo simile è raro in tutto l’Universo. La maggior parte dei pianeti nel Cosmo non è così bello come il nostro. Assaporalo ogni tanto perché è molto più grandioso di qualsiasi oggetto tu possa mai comprare e di qualsiasi location di lusso tu possa visitare. La meraviglia è già là fuori, devi soltanto apprezzarla

– Se anche ti sei impegnata al massimo per raggiungere i tuoi obiettivi, anche se ti sei allenata, anche se hai lavorato duro, anche se hai studiato, probabilmente oggi non sei comunque la persona che desideravi diventare. E ripeti quindi a te stessa “Quando sarò davvero chi voglio, allora sarò felice”. Ma lo scopo della vita non è soltanto crescere, ma anche apprezzare ciò che hai. Le cose più importanti della tua vita non hanno prezzo e non le hai conquistate combattendo. Sono arrivate e ti sono state donate

– Se pensi al suicidio, non farlo. Il suicidio è la più grande forma di egoismo che puoi concepire perché lascerà per tutta la vita le persone che ami con l’amaro in bocca e con il pensiero “Avrei dovuto fare di più, se l’avessi fatto allora sarebbe ancora qui”. Il suicidio di una persona sana è il più grande atto di egoismo che si possa concepire. Inoltre, non sai che cosa ti riserva il futuro. La tua visione delle cose di oggi, di colui o colei che si trova nel profondo dell’abisso, potrebbe essere esattamente il motivo per il quale un domani sarai una persona luminosa ed eccezionale

– Se hai amato, se hai provato piacere, se hai realizzato almeno in parte te stessa, se hai provato rabbia, gioia, tormento e meraviglia, se almeno per una parte della tua vita sei stata sana, se hai aspettative per il futuro per le persone che ami, se hai passato del tempo con loro, allora la tua vita ha avuto senso ed è stata una vita ricca e degna di essere vissuta. Quando la morte arriverà, non cedere alla disperazione, ma saluta chi ami dando loro speranza per il futuro e amore per sè stessi, non gettarli nell’oblio della tristezza e del senso di colpa

Forse tra 50 anni, forse tra 10 anni, forse domani. Il tempo che ti rimane su questa Terra è limitato. Ricordatelo spesso e vivi ogni momento con l’intensità di chi sa che davanti a sé presto o tardi e probabilmente in modo inaspettato, incontrerà la Nera Signora.

Sii giusta e calda con te stessa, con chi ami, e con la vita. E quando arriverà il momento, canta la tua migliore canzone e vai.



 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

I nostri
articoli correlati

Precedente
Successivo

Condividi sui Social