xwoman-numero-verde.png
Se hai bisogno di assistenza puoi chiamarci dal Lunedì al Venerdi dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30
Lunedì al Venerdi dalle 9.30 alle 18.30

Perché i cacciatori paleolitici erano magri nonostante consumassero più calorie di noi

Ragioniamo insieme.

300 grammi di carboidrati sono solo 1200 calorie.

150 grammi di proteine sono solo 600 calorie.

50-100 grammi di grassi sono 450 e 900 calorie.

Il totale fa 1200+600+(450 e 900) = 2250 calorie nel primo caso e 2700 nel secondo caso.

Il consumo calorico di un uomo primitivo era di 3000 calorie al giorno.

Questa è ovviamente la media.

Il consumo calorico di una donna primitiva era di circa 2200 calorie al giorno.

Anche questa è ovviamente la media.

Ciò significa che la donna primitiva paleolitica mangiava talvolta solo 500-1000 calorie, altre volte 5000-6000 calorie.

Ora.

A differenza nostra, i paleolitici avevano un’alimentazione più proteica e grassa e con meno carboidrati.

Il mammut è un’ottima fonte di grassi e proteine ma non ha carboidrati al suo interno.

La frutta (antica) è piena di fibre ma ha pochi zuccheri.

I cereali seppur consumati da alcune popolazioni, erano sporadici.

Eppure gli umani paleolitici erano più in forma di noi (si stima che il livello medio di fitness era pari a quello di un moderno atleta olimpico).

E mangiavano più di noi, non meno.

Questo è un misunderstanding generale.

Tutti pensano “Ok, se voglio essere in forma devo mangiare meno”.

Vale la pena parlarne.

Se per meno intendi “meno junk food e più clean food” allora si, devi mangiare meno.

Se invece intendi che devi consumare 1000-1200 calorie al giorno e che questo è il solo modo per avere un fisico definito e muscoloso, no, ti sbagli.

E ti sbagli soprattutto perché la massa muscolare è fatta di proteine quindi se riduci troppo il quantitativo proteico, ciò che ne ottieni è catabolismo muscolare e quindi cannibalizzazione della massa magra.

Le proteine sono grasse (a meno che tu non voglia consumare solo proteine in polvere e yogurt greco), quindi se vuoi consumare una dieta iperproteica, i grassi non potranno essere troppo bassi.

Consumare 150 grammi di proteine al giorno con solo 50 grammi di grassi al giorno, è una dieta irrealistica che si focalizza eccessivamente sul consumo di polveri proteiche e integratori proteici, a opinion mia (e di PubMed) non sani.

Le proteine hanno inoltre un’alta termogenesi, ciò significa che quando consumi 150 grammi di proteine al giorno corrispondenti a 600 calorie al giorno, il corpo brucia il 30% di quest’energia già solo per assorbirle.

600 calorie di proteine valgono quindi nella pratica 400 calorie e non 600 calorie.

In sostanza:

– 150 grammi di proteine (400 calorie), 60-70-80 grammi di grassi (700 calorie), equivalgono a 1100 calorie.

A questo punto aggiungi i carboidrati a partire dalla verdura e dalla frutta che sono quelli più sazianti e più ricchi di micronutrienti.

Contengono anche fibre che fanno bene al microbiota intestinale.

Quanti carboidrati? Dipende da quanto hai fame e in sostanza dalla giornata.

100-200 grammi sono solo 400-800 calorie (meno se provenienti dalla verdura e dalla frutta, dato che le fibre contano come 2 calorie e non come 4 calorie).

In sostanza, se mangi cibo pulito, 150 grammi di proteine, 80 grammi di grassi e 200 grammi di carboidrati, valgono 1500 calorie, e non 2100 calorie.

Questa è una bella differenza.

Torniamo ora all’uomo paleolitico.

L’uomo paleolitico consumava prevalentemente (a seconda della zona geografica) grossi mammiferi.

Nessuna creatura dotata di un quoziente intellettivo sufficientemente alto, spreca tonnellate di energia per cacciare animali piccoli e veloci come i conigli, le lepri e altri piccoli mammiferi.

Le battute di caccia erano quindi rivolte esclusivamente ad animali di grossa taglia come bisonti, mammut lanosi, cervi, e tutta una lunga serie di mammiferi che attualmente sono estinti (perché li abbiamo mangiati tutti).

Una battuta di caccia è un’attività ad alto dispendio calorico.

Le pianure nelle quali i grossi mammiferi pascolavano non si trovavano a contatto con i villaggi e gli insediamenti dei cacciatori.

Era quindi necessario camminare fino alle pianure, trovare gli animali, pianificare una strategia, colpire i soggetti più deboli, ucciderli, e poi trasportarli fino ai villaggi.

Un mammut pesava circa 5000-6000 chili.

Immagino che i cacciatori lo attaccassero in gruppo e poi tagliandolo a pezzi, lo trasportassero fino alle proprie case per chilometri e chilometri di camminata.

Trasportare 50 chili sulla propria schiena per chilometri e chilometri di cammino, è un’attività molto faticosa nonché ipertrofica.

Ecco spiegato quindi perché i cacciatori paleolitici erano magri nonostante consumassero più calorie di noi.

Ricapitolando:

– camminavano per chilometri e chilometri di fila affrontando le interperie e terreni sconnessi

– uccidevano un animale enorme sostanzialmente a mani nude

– camminavano nuovamente per chilometri e chilometri su terreni sconnessi trasportando pezzi dell’animale appena ucciso

Si muovevano quindi più di noi, ed erano forti e cattivi (a differenza nostra che siamo dei cazzoni depressi che abbiamo paura della nostra ombra).

– mangiavano tonnellate di proteine, molti grassi saturi (con però un perfetto equilibrio Omega3-Omega6 a differenza degli animali moderni che vivono chiusi in gabbie e negli allevamenti intensivi)

– consumavano carboidrati solo da radici, funghi e bacche

Tutta questa filastrocca per dirti che mangiare poco non è il modo in cui sei programmata.

Il tuo medico inoltre è un c*****e che ti consiglia di “mangiare un po’ di tutto, poche proteine e alzati da tavola quando sei ancora sazia”, non capendo che la sazietà è la condizione naturale di qualsiasi mammifero che mangia (i leoni mangiano 10 chili di carne in un solo pasto, i cacciatori mangiavano 1-3 chili di carne in un singolo giorno. Un chilo di carne di mammut ha circa 2000 calorie. Ciò significa che consumavano senza problemi 6000 calorie al giorno nelle giornate buone).

MORALE DELLA FAVOLA 2.0

Devi mangiare tanto (dove tanto va tarato in base al tuo attuale metabolismo di colei che lavora in ufficio) e allenarti tanto.

Se vuoi procedere e farlo con la Mastermind, io sono pronto a tritarti. www.xwoman.it/metodomastermind

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

I nostri
articoli correlati

Precedente
Successivo

Condividi sui Social