xwoman-numero-verde.png
Se hai bisogno di assistenza puoi chiamarci dal Lunedì al Venerdi dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30
Lunedì al Venerdi dalle 9.30 alle 18.30

La ragione è dalla parte dei no vax

LA RAGIONE È DALLA PARTE DEI NO VAX

Ieri sera nel mio gruppo Facebook con oltre 28 mila donne all’interno, ho pubblicato dei dati sul Covid, e da li è scoppiata una polemica tra i vaccinati e i non vaccinati.

La verità sta nel mezzo? No. E ora, se mi ascolti per 3 minuti, ti spiego il perché.

Ho la patente da quando ho compiuto 18 anni, e in 21 anni di guida, non ho mai fatto un incidente. Mai.

In solo un’occasione, ho tamponato la macchina davanti a me, da fermo, al semaforo. Anche la macchina davanti a me era ferma.

Eravamo entrambi fermi ma, in sostanza, ho mollato la frizione. Come mai? Mi sono distratto per guardare il culo di una e pensavo che nel frattempo fosse scattato il verde.

Al di là di questo episodio, non ho mai e poi mai avuto un problema alla guida.

NONOSTANTE QUESTO

Mia madre, ha sempre avuto il terrore di salire in auto con me.

Vuoi perché ho sempre guidato macchine un po’ aggressive, vuoi perché ho il piede pesante, vuoi perché sono loco, vuoi perché mia madre è sempre stata un po’ paranoica.

Risultato: se sale in auto con me, è terrorizzata.

MA MA MA

In questi 20 anni di guida, dopo aver girato l’Europa in lungo e in largo, dopo aver macinato centinaia di migliaia di chilometri, MAI ho messo a rischio la mia salute e quella dei miei passeggeri.

Eppure mia madre ha paura.

Vogliamo crocifiggerla per questo? No.

Semplicemente, ha il diritto di scegliere, in quanto essere umano nato libero e non schiavo nelle piantagioni di cotone, di non venire in auto con me.

… “Ok Ivan ma quindi?”.

Quindi, poche persone sono morte a causa di reazioni gravi causate dai vaccini per il Covid (come per ogni altro vaccino, come per ogni farmaco, a partire dall’aspirina, fino ad arrivare ai cibi come le mandorle, i frutti di mare, etc. etc.).

Questo inficia il fatto che i vaccini siano sicuri al 99.999%?

Probabilmente no anche se possiamo discutere per giorni su qual è la percentuale esatta senza mai arrivarne a capo. Un giorno (non a breve), sapremo a quanto ammonta questa percentuale esatta. Ad oggi, è presto per trarre conclusioni.

MA

È inalienabile diritto di tutti, il poter scegliere se salire in auto con me oppure no.

Nonostante le mie DECINE DI MIGLIAIA DI ORE di guida PRATICAMENTE ILLESO.

Se hai paura, perché devo obbligarti?

Alcune persone hanno paura dei ragni.

NON IMPORTA se sono velenosi o meno.

NON IMPORTA se sono maneggiati da persone esperte o meno.

Sono abbastanza sicuro che almeno la metà di chi vedrà questo post, se si trovasse nella stessa stanza con un ragno amazzonico grosso come una pizza margherita, pur avendo la garanzia TOTALE che è stato privato del suo veleno, impazzirebbe in preda al panico.

È normale.

Da centinaia di migliaia di anni, gli esseri umani muoiono a causa dei morsi di ragno.

POCHI, pochissimi.

Ma è innato lo scattare in modalità “scappo e poi ti uccido”, alla vista di un grosso ragno.

Altre/i qui hanno paura dei serpenti (non quelli di carne umana però).

Altre/i hanno paura dei cani. Ne sono certo.

Altre/i, le più pazze/i, sono terrorizzate dai gatti (“Sono imprevedibili”).

Altre/i ancora, hanno paura di volare, il terrore alla sola idea di mettere piede su un aereo, nonostante gli aerei siano il mezzo più sicuro (muoiono solo mille persone all’anno, ma quelle mille persone, fanno indubbiamente una pessima fine).

ALLO STESSO MODO

Qualcuno ha paura di iniettarsi una cosa che in RARI CASI, può dare effetti mortali.

– allergie

– trombosi

– reazioni strane

– cortisolo a bomba che ti fa avere un infarto per colpa della suggestione e dell’ansia

Etc. etc. etc.

Vorreste passare i prossimi 10 minuti della vostra vita, con il ragno qui sotto in foto che vi cammina ADDOSSO, in cambio di uno SPIDER PASS che vi dà il diritto di andare a lavorare?

Sono sicuro che lo definireste UNO SCHERZO DI PESSIMO GUSTO, nonché una tortura.

Nonché una cosa che può causare gravi danni.

“Ok, hai tolto il veleno Ivan. Ma se ce n’è anche solo un po’?”.

“E se una persona ogni cento mila muore perché è allergica a quel poco veleno che rimane?”.

“E se ho un infarto mentre mi cammina sulla faccia?”.

Sono domande INTELLIGENTI, che provano il fatto che siete persone che pensano e che si interrogano sulle cose.

Ed è vostro diritto dire NO.

“NO”.

“Io non ci sto!”.

“Non mi piace questo gioco perverso!”.

“Ne faccio volentieri a meno”.

Corretto?

Possiamo discutere all’infinito in merito al fatto se ha senso avere paura dei ragni o meno.

Possiamo dire che “se ad un ragno togliamo il veleno, allora le probabilità di morire per una reazione allergica sono infinitesimali, dell’ordine di uno su un milione o addirittura di più”.

Possiamo parlare ALL’INFINITO in merito al fatto che i vaccini Covid sono protettivi verso il Covid.

– lo sono?

– e quanto lo sono?

– e per quanto tempo?

Sono domande CORRETTE a cui molti di voi hanno già risposto correttamente (ricapitolando, Si lo sono. In un’ottima percentuale che difende dall’intubazione. Per un tempo relativamente limitato, attorno ai 6-9 mesi).

TUTTAVIA

Questo non toglie che la libera scelta è un diritto INALIENABILE di ogni essere umano.

Ne consegue che OBBLIGARE QUALCUN ALTRO a fare qualcosa che non vuole fare spontaneamente, e ricattarlo con trappole meschine, per indurlo a fare ciò che vogliamo, è sbagliato.

Non solo è sbagliato, ma è anche meschino, malvagio.

Quindi.

Sono a favore dei vaccini? Si.

So che possono esistere effetti collaterali gravi ma rari? Si.

Sono convinto che chi teme il Covid debba vaccinarsi? Si.

È giusto obbligare e/o ricattare, al fine di far vaccinare tutti? No.

Il rispetto delle opinioni altrui, DEVE CONTARE.

Sia nella teoria, che nella pratica.

Obbligare un’altra persona a fare qualcosa che non vuole, è sbagliato.

Su questo TUTTI dobbiamo concordare.

Altrimenti il nostro problema non è più scientifico, ma è morale ed etico.

Il che è ancora più grave.

Passo e chiudo.

Ciao

Ivan Orizio

Fitness Coach, autore e creatore di XWOMAN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

I nostri
articoli correlati

Precedente
Successivo

Condividi sui Social