blank

Se hai bisogno di assistenza puoi contattarci cliccando sull’icona di Whatsapp del sito oppure inviando un semplice messaggio Whatsapp al numero +39 391 467 8632 dal Lunedì al Venerdi dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30

Lunedì al Venerdi dalle 9.30 alle 18.30

Non sprecare la tua energia

Dovresti smettere di dedicare energia a processi che non ti danno nulla in cambio.

Identifico come “processo”, tutto ciò che fai e che non ti ripaga a sufficienza.

Il pensare al tuo ex o alla tua ex, o al tuo fidanzato che non ti tratta come vuoi, o al tuo capo che ti tratta male, o a tua madre che quando eri bambina ti picchiava, o a tuo padre che ti umiliava.

Evita di fare gossip con le tue colleghe o con le persone che conosci su altre persone che conoscete, è un processo senza senso.

Non ti dà nulla in cambio.

Evita di odiare qualcuno e dedicare le tue energie mentali a questo qualcuno. Fai qualcosa che risolve il problema (o lo elimini o smetti di pensarci).

Razionalizza il fatto che hai POCA ENERGIA da poter dedicare a POCHE ATTIVITA giornaliere che nel tempo ti daranno in cambio un alto rendimento.

Allenamento, dieta, meditazione, lavoro, relazioni umane con persone che ti ricambiano, studio, etc. etc.

Sii GELOSE della tua energia sia mentale che fisica.

Se ogni giorno della tua vita passi 2 ore a pensare a come il tuo ex fidanzato ti ha fatto soffrire perché è uno stronzo, sei come una persona che è stata morsa da un serpente e che ancora oggi dopo tanto tempo, non riesce a liberarsi del veleno che le è stato iniettato.

“Eh ma Ivan ma mio padre da piccola mi diceva “NO!” ad alta voce, e io oggi sono traumatizzata dal rifiuto”.

Smettila di ripeterti queste cazzate, cambia il tuo dialogo interno, concentrati su cose che possono farti stare bene e darti risultati OGGI o DOMANI o IN FUTURO.

Tutto ciò che hai vissuto nel passato, va analizzato, accettato e poi SUPERATO.

Puoi analizzarlo da sola, puoi analizzarlo con un amico, puoi analizzarlo con un coach, puoi analizzarlo con uno psicologo, puoi analizzarlo con Papa Francesco.

Ciò che conta è che presto o tardi (meglio presto), vai oltre e ti concentri su ciò che può darti risultati ORA.

“Eh Ivan ma il mio capo è uno stronzo, si scopa la mia collega e fa fare carriera a lei e non a me anche se io sono più meritevole”.

Fanculo il tuo capo. Fanculo la tua collega e fanculo anche a te.

Concentrati su cose che ti fanno crescere oggi, smettila di rimuginare su ciò che non hai per un motivo o per l’altro, non serve a un cazzo.

Non serve a un cazzo diventare una hater del tuo capo e stalkerizzarlo in anonimo mandandogli messaggi di morte per palesare quanto lo odi. Perdi tempo, ti avveleni e sembrerai a chiunque sano di mente, una patetica di merda.

Concentrati su ciò che ti fa crescere e non sulle cazzate.

Questo vale a qualsiasi livello.

Abituati ad essere gelosa delle tue energie mentali, fisiche e verbali.

Non ti ostinare a ripetere le stesse cose 300 volte alle stesse persone (a meno che questo non sia il tuo lavoro come nel mio caso).

Di una cosa 1-2 volte, se chi hai davanti capisce bene, se chi hai davanti non capisce, o lo capirà col tempo o non lo capirà mai, ma non è lo scopo della tua vita perdere energia infinita sullo stesso processo.

Questo significa anche che se il tuo fidanzato ti mette le mani addosso e a te non piace essere picchiata, devi lasciarlo cazzo.

Se il tuo capo è eccessivamente severo per i tuoi standard, o cambi i tuoi standard, o cambi il tuo capo cambiando lavoro.

Se il tuo income mensile non è sufficientemente alto per i tuoi standard e vuoi guadagnare 5000 euro al mese ma ne guadagni solo 1.5, o cambi nuovamente i tuoi standard e ti fai andare bene quei 1.5 mila al mese, oppure cambi il tuo sforzo / mindset / processo, per ottenere quell’income.

La vita è breve. La nera signora verrà a prenderci tutti in un modo o nell’altro.

Non sprecare tempo ed energia in cazzate. Focalizzati sulle cose che ti fanno crescere.

www.xwoman.it/metodomastermind

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

I nostri
articoli correlati

Precedente
Successivo

Condividi sui Social